Couch (no-carb) potatoes [Intercettazioni #4]

Io la Granbassi me la farei
– Ma d’altra parte chi non
– Beh, fa più sangue della Borromeo
– Non si può guardare né sentire. Se non fa un peeling chimico e un corso di dizione mi metto a guardare La talpa
– Ma chi è questo?
– Non lo so, ma io invece mi farei lo studente
– Quello col golfino sulle spalle?
– Non scherziamo: il golfino sulle spalle renderebbe inscopabile anche George Clooney. Dico quello che vuole fermare la dequalificazione complessiva. Mi pare un progetto da appoggiare
– Appoggiati qui che ti dequalifico
– Dequalificami le cosce, ammesso che ce ne sia ancora margine
– Cos’è ’sta storia che ti si è dimezzato il culo?
– Ah, oggi me l’ha detto anche Alessia
– Alessia? Hai avuto una svolta lesbo? Piccina, stai diventando interessante…
– Idiota. Alessia quella che mi leva i peli. Comunque non lo so, non mi vedo dietro. Mi vedo davanti e mi sembro sempre uguale, ma dice che è perché non ho spirito d’osservazione
– Mai avuto, in effetti. Comunque sia chiaro che se non hai più il culo io non ti rivolgo più la parola
– Ma a Maltese quanta tara bisogna fare? Io da ’ste immagini non capisco niente
– Beh, escludo questi andassero in giro con dei picconi da passeggio
– A me non fa impressione che avessero le spranghe, quanto che fossero spranghe tricolori
– Ma è vero che [omissis] va a dirigere [omissis]?
– Non lo so, però sono stata coscopata di sua moglie, tipo… boh, sarà stato l’88
– Cioè tu vent’anni fa già la davi in giro? Poi ti meravigli
– Eravamo giovani. Ci pareva brutto tenercela per noi
– Ma chi è questo che parla adesso? Ma perché non mettono dei sottopancia?
– Te l’ho detto che mi farei anche Boeri?
– Ma d’altra parte chi non Non lo so, ma sarei uno studente invece

Parlare di vita studentesca, che è stata davvero la parte migliore della mia vita. Questo contenuto parla del motivo per cui sono stati i giorni più preziosi. Era il momento in cui dovevo preoccuparmi solo di studi. Era il palcoscenico in cui ho provato molte cose per la prima volta. È stato il momento che ha plasmato la mia vita in quello che sono oggi. La vita degli studenti è stata anche la fase in cui abbiamo iniziato a pensare dal nostro punto di vista. Eravamo pronti ad affrontare il mondo reale. La vita spensierata era piena di gioia ed è stata la fase che ha costruito il nostro carattere.

Io la Granbassi me la farei
– Ma d’altra parte chi non
– Beh, fa più sangue della Borromeo
– Non si può guardare né sentire. Se non fa un peeling chimico e un corso di dizione mi metto a guardare La talpa
– Ma chi è questo?
– Non lo so, ma io invece mi farei lo studente
– Quello col golfino sulle spalle?
– Non scherziamo: il golfino sulle spalle renderebbe inscopabile anche George Clooney. Dico quello che vuole fermare la dequalificazione complessiva. Mi pare un progetto da appoggiare
– Appoggiati qui che ti dequalifico
– Dequalificami le cosce, ammesso che ce ne sia ancora margine
– Cos’è ’sta storia che ti si è dimezzato il culo?
– Ah, oggi me l’ha detto anche Alessia
– Alessia? Hai avuto una svolta lesbo? Piccina, stai diventando interessante…
– Idiota. Alessia quella che mi leva i peli. Comunque non lo so, non mi vedo dietro. Mi vedo davanti e mi sembro sempre uguale, ma dice che è perché non ho spirito d’osservazione
– Mai avuto, in effetti. Comunque sia chiaro che se non hai più il culo io non ti rivolgo più la parola
– Ma a Maltese quanta tara bisogna fare? Io da ’ste immagini non capisco niente
– Beh, escludo questi andassero in giro con dei picconi da passeggio
– A me non fa impressione che avessero le spranghe, quanto che fossero spranghe tricolori
– Ma è vero che [omissis] va a dirigere [omissis]?
– Non lo so, però sono stata coscopata di sua moglie, tipo… boh, sarà stato l’88
– Cioè tu vent’anni fa già la davi in giro? Poi ti meravigli
– Eravamo giovani. Ci pareva brutto tenercela per noi
– Ma chi è questo che parla adesso? Ma perché non mettono dei sottopancia?
– Te l’ho detto che mi farei anche Boeri?
– Ma d’altra parte chi non

Related Post