Archivio dicembre, 2008

  1. Sono mesi che voglio scrivere di Milk, per il quale nelle prossime settimane Sean Penn vincerà tutti i premi possibili. Di come il giorno dell’anteprima, a Los Angeles, fossimo tutti bloccati nel traffico perché il giorno prima avevano nella stessa cabina elettorale eletto Obama e proibito i matrimoni omosessuali, e i gay manifestavano davanti al […]

  2. Copritevi che a Milano fa freddo

    Sarà pure legalese corretto, ma a me la lettera degli avvocati di Ivana a Rossano pubblicata da Novella2000, con quegli Your wife is desirous of effecting a separation at this time, fa ridere come i grandi classici della commedia all’italiana.

  3. Ehi, tu, parlo con te, incrocio tra Tom Hanks e Hugh Grant che non ho visto in fila al supermercato ma che sicuramente mi ha visto, e sicuramente ha pregato che la cassiera si sbrigasse a passare i suoi gamberi e le sue olive, in modo da potermi fermare con una scusa e baciare sotto […]

  4. Debate camp Frammenti/2

    - I have to say you look good. – Thank you. – I don’t remember you looking this good. Is something different? – I don’t know, the autumnal equinox is usually good to me, but… – I think that’s your cell phone that’s been ringing. – Yes. Excuse me. (answers her phone) Hello? – Hey. […]

  5. - You should stop being mad at me. – I’m not. – You are. You know, I lost my job because of a strategy you organized. – You lost your job in a fashion that insured you 93 better offers. – That’s sweet of you to look out for me, but I liked the job […]

  6. Prima legge del disordine creativo

    Dopo mezz’ora di bestemmie a causa della sparizione, dal cofanetto della quarta stagione di West Wing, del primo dvd, e ritrovamento in quel fetido porcile chiamato casa di un po’ tutto, dal Falò delle vanità a Eva contro Eva, ma non quel dannato West Wing season 4 disc 1 che pure sai di avere guardato […]

  7. Che comunque non potevi esser tu

    Sono io che sono ipersensibile, o l’intervista all’ex di Ancelotti è la cosa più triste prodotta dopo il decesso di Dickens?

  8. L’altro giorno sghignazzavo con un’amica su un comune conoscente che, essendosi trasferito negli Stati Uniti, si è specializzato nello sport preferito dall’Ordine dei Giornalisti: disimparare l’italiano senza imparare l’inglese. Siccome non leggo i giornali se non me ne trovo davanti uno al bar, il mio repertorio di svarioni del soggetto in questione era limitato: la […]

  9. Poi dicono che in West Wing non c’era già tutto

    - How you doing? We met last night. You were singing and dancing in a bathrobe. – Yes, sir. – Why were you in the closet? – I had to pee. – They won’t let me smoke inside but you can pee in Leo’s closet. – Mr. President… I…