Archivio settembre, 2009

  1. La schiacciante egemonia del compagno Franti

    Io trovo così tenero, ma così tenero, che Giuseppe Membrana Civati, trionfante con la mozione bimbibuoni in una sezione lombarda, si trattenga per diciassette minuti dal chiosare come d’abitudine le proprie stesse battute con «Però questa era carina, dai»; così tenera la soddisfazione che non riesce a dissimulare per punchline che gli invidierebbe Billy Crystal […]

  2. Uno dei temi su cui litigo più furiosamente e inutilmente (ovvero: partendo e arrivando come sempre ma più di sempre alla certezza che nessuno si muoverà dalla propria posizione) con gente che stimo è: Philip Roth e la sua inarrivabile sopravvalutazione. Una noia. Un autore per maschi. Uno che se una donna facesse le stesse […]

  3. Dentro Centrovetrine è appena andato uno spot che pubblicizza il fatto che il 13 ottobre ci sarà la puntata che celebra l’avere Centrovetrine stesso compiuto duemila puntate. Duemila puntate. Improvvisamente, ho pensato a quei poveretti che mi chiamano verso le 2 e si sentono insultare perché insomma, ti pare il caso di disturbarmi mentre Ettore […]

  4. C’è una ragione per cui solo in Italia tre quarti delle interviste sono fatte a Q&A. Meglio, c’è una ragione a valle (gli italiani non sono meglio né di chi li governa né di chi li informa, e se non vedono tanti a capo e neretti pensano che sia un’impresa troppo faticosa e desistono in […]

  5. My husband killed himself with a gun. We all know the Titanic sank. This is the story.

    L’ho già detto cento volte, ma a ogni intervista ne fornisce nuove prove: Courtney Love è la più formidabile produttrice di one liner che ci sia in circolazione. E di storie con morale inclusa, anche. “My first boyfriend’s mother was in wardrobe and I was her assistant. The first film I worked on was Mommie […]

    Tags:
    Permalink - Categoria: Fanatismi
  6. E dopo un po’ m’hai lanciato la solita scarpa col tacco

    Notare, tra i destinatari di una mail organizzativa per una cena, un nome di donna mai sentito. Chiedere al proprio marito, che l’ha inserita nell’indirizzario, chi sia ‘sta tizia. Sentirsi rispondere: «Una che avrà la sesta di tette.» Fare la donna di mondo, ridacchiare e passare oltre, appuntandosi il rinfaccio per un qualche bisticcio a […]

  7. Ci dev’essere stato un tempo in cui gli uomini si valutavano da quanto sopportavano tua madre. Il tuo premestruo. La tua indecisione tra tre tubini neri del tutto identici. Adesso, l’unica discriminante sensata è la pazienza che riescono a portare quando vedi il preair di Californication e metti su per chissà quanti giorni l’aria «Sì, […]

  8. Gli incommensurabili danni del cristinaplevanismo sul governo del mondo

    Una si aspetterebbe che la conversazione tra un presidente e la giudice che sta per nominare alla Corte Suprema fosse non dico sceneggiata da Sorkin, ma manco uguale identica a quella che potrebbe intercorrere tra due De Blanck una delle quali stia in studio e l’altra sull’Isola. E invece niente, ormai il guasto è irreversibile, […]

  9. La tenutaria di questo blog ha visto segnalata su un paio di blog la cover fatta da un cantante di cui non le è mai fregato granché di una canzone di cui non le è mai fregato niente. La tenutaria di questo blog ha fatto la tara ai toni apocalittici, perché essa ha i suoi […]

    Tags:
    Permalink - Categoria: Fanatismi
  10. - Ma c’è la De Filippi. – Ma se non l’hai vista manco quando c’era la Roberts. – Da quando sai gli ospiti della De Filippi? Ti sei messo a guardare la tv? Hai una crisi di mezz’età? – Quelle sono tua prerogativa. – Prrr. – Il soncino padano vive in letargo per la maggiorparte […]