Il plastico di Cogne must go on

Tra le cose che Silvio Berlusconi elenca rabbioso ostacolino le magnifiche sorti dello statista che è in lui, nei trenta secondi che stanno passando a nastro in televisione, a colpire non è l’autentica indignazione che c’è in quel «ci prendono in giro anche con gli spettacoli di comici» (invece di prenderli in giro con l’Amleto) né tantomeno quell’esattissimo «72 per cento della stampa» in mano a voialtri loschi comunisti. A dire tutto quel che c’è da dire sul paese, più di qualunque manifestazione del sabato pomeriggio ed editoriale di Travaglio, è la definizione di soggetti sottintesi come Ballarò e AnnoZero: «Spettacoli di approfondimento»

Tags:
Permalink - Categoria: East Wing

Comments so far:

  1. by Miic on ottobre 12th, 2009 at 19:21

    Mi ero perso il triplo salto mortale sintattico dell’attacco. Non vorrei mai pensassi (ecco sì, qui il che può anche non andare) che non ti seguo con attenzione