La vita non è democratica, ovvero: la sfiga di capitare sullo stesso marciapiede

(qui)

Comments so far:

  1. by pog on settembre 11th, 2010 at 18:01

    qui la sfiga è di non averla sui miei di marciapiedi
    (doppio senso non voluto, ma ex post potrebbe esserlo)

  2. by Didi Steiner on settembre 11th, 2010 at 19:30

    Dai, non è così bona.

  3. by Laura on settembre 11th, 2010 at 20:52

    ma anche lei mette quelle scarpe orrende?

  4. by mal on settembre 11th, 2010 at 22:12

    te dirò…a me queste seccagnone spesso affette da prognatismo (le famose “modelle”) me lo fanno accapponare.

  5. by domenico on settembre 12th, 2010 at 10:16

    Sì lei è proprio un cesso e voi avete bisogno di uno bravo

  6. by simona on settembre 12th, 2010 at 10:53

    è uno scheletrino inguardabile

  7. by mela on settembre 12th, 2010 at 22:50

    avere delle gambe così, e rovinarsele con le più coatte delle calzatüre …

  8. by agata on settembre 13th, 2010 at 13:28

    uuu, io mi chiedo sempre se al corso di modelle seguissero la lezione “come sfilare con un bambino in braccio”. Mi interesserebbe molto saperlo (e penso anche alla signora dietro).

  9. by barbara on settembre 13th, 2010 at 14:04

    Ma le scarpe gliele ha prestate la Lucarelli?

  10. by faber on settembre 13th, 2010 at 21:09

    ma come ?? 11 september e neanche un ricordino delle twin towers ??
    almeno, al posto di ‘sta tizia allampanata un piccolo video di lou reed ci poteva stare, no??

  11. by Nila* on settembre 15th, 2010 at 12:21

    come me che sono finita nella spiaggia della herzigowa in liguria.. io parevo la ciociara, al confronto.

  12. by chiara on settembre 18th, 2010 at 22:50

    .pare un film (la scena di un) quando niente è voluto e tutto è un finto caso. meravigliosa (non vado oltre ché, detto ra noi o voi, la g.n. mi sta sul cazzo) ..dal suo ‘obsession’ non voluto: the best one.