Archivio settembre, 2011

  1. «Questo format, che poi che format è? Uno usa la scrivania, e dice “Questo è il mio format”, usa un divano, e dice “Questo è il mio format”» (Pippo Baudo, due minuti fa, nello studio di Lilli Gruber, liquida il caso-Dandini)

  2. Se vuoi sentimento io ho sentimento, e carne per la carne.

  3. You had Liv while you were still with Todd. So you two weren’t exclusive?  I mean, we weren’t married. I think every little girl would like exclusivity. But it just wasn’t like that in the seventies. You sort of had to roll with the punches. I just figured if he was gonna date, I was […]

  4. Oggi sarebbe il centoquindicesimo compleanno di un tizio la cui rilevanza non ho davvero la pazienza di spiegarvi, né sfoggiando il kit della piccola critica letteraria, né aiutandovi con paragoni tra Anson Hunter e Hubbell Gardner, né rievocando i miei sedici anni e il giorno in cui vedere appuntate da uno che mi piaceva le […]

  5. Starve. Save. Shop.

  6. «Se l’è scopata» non è una costruzione maschilista: è una costruzione che utilizza un verbo che è ridicolo in forma passiva. Oddio, magari voi avete così poco orecchio che, se il soggetto è lei, dite «ne è stata scopata»; noialtre, perlopiù, diciamo «se l’è scopato» – giurin giuretta.

  7. You’re Pleistocene, that is obscene

    Certe volte penso che i R.E.M. non mi siano mai piaciuti, è solo che stanno nel pacchetto di consumi del fidanzatino del liceo che mi passò Francis Scott Fitzgerald e gli Smiths, e insomma mi ci sono affezionata per osmosi. Certe volte penso che i R.E.M. mi diano ai nervi quasi quanto quei loro fan […]

    Tags:
    Permalink - Categoria: Fanatismi
  8. Gira che ti rigira patonza bella

    Non saprei spiegare perché, ma di tutte le possibili associazioni di idee, lo slogan politico «What pussy around, comes around» (in originale musicato da Justin Timberlake, in italiano adattato da Apicella in «La patonza va fatta girare») mi ha fatto venire in mente il Sanremo del 2000. Era l’anno di Fazio, di Jovanotti che faceva […]

  9. Non importa che conosciate la storia: questo articolo potete leggerlo da solo, e capirete comunque il punto. Ah: anni fa conoscevo uno che chiedeva scusa per tutto e per niente, e soprattutto, come tutti coloro facili allo scusarsi, rifaceva esattamente le stesse stronzate un minuto dopo; ecco, mi spiace molto non aver avuto, all’epoca, una […]

  10. (la diva veste Prada, e compare al minuto 4 e 25)