Archivio luglio, 2012

  1. Trombonismo senza limitismo

    Caro Paolo Sorrentino, Noi non ci conosciamo. Nel senso: lei non ha la più pallida idea che io esista, e io so (ovviamente) che lei esiste ma non conosco abbastanza le sue opere da essere una sua fan o una sua detrattrice. A favore, persone che stimo mi parlano bene di lei; a sfavore, l’unico […]

  2. When you’re too in love to let it go

    Dice una persona – una delle due – con cui parlo di Sorkin che la ragione per cui mi rifiuto di scrivere di The Newsroom è quella pulsione proprietaria dalla quale le storie d’amore non possono prescindere, cioè che questa cosa che adesso tutti vi siate accorti della di lui esistenza e abbiate delle opinioni […]

  3. Invece di lagnarsi

    At the Newsweek interview I said I hoped to become a writer, and the man who interviewed me assured me that women weren’t writers at Newsweek. It would never have crossed my mind to object, or to say, «You’re going to turn out to be  wrong about me.» It was a given in those days […]

  4. Solo questa settimana

    Se magari la smettete di farmi immedesimare sempre e solo nei personaggi maschili. Se magari ne scrivete ogni tanto uno femminile in cui riconosca uno straccio di qualcosa. Dico, finiranno per venirmi dei dubbi sulla mia identità di genere.