Archivio ottobre, 2012

  1. Una che dipinge malissimo e fa opere concettuali urende e però noi dobbiamo empatizzare perché è artista, come dimostra la salopette perfettamente istoriata di colori mentre la maglietta è intonsa. Mastandrea con un sopracciglio bianco perché i poveri non possono permettersi la tintura. Un tredicenne che invece di farsi le pippe tenta di praticare la […]

  2. La monogamia se la conosci non ti uccide

    «Nell’ultimo anno si è fatto l’amore tre volte: una per il tuo compleanno, un’altra a capodanno giusto perché porta bene, e quell’altra quando hai firmato con Boringhieri.» «No, l’abbiamo fatto anche un’altra volta quando hanno eletto sindaco Bassolino.» (Ferie d’agosto, 1995)

  3. La pinguedine delle opere seconde

    Ieri pomeriggio sono andata a casa di uno dei miei punti di riferimento. La signora mi ha accolto e, prima ancora che mi sedessi sul divano, mi ha detto: «Eh, ma come sei ingrassata. Non va bene»; poi abbiamo amabilmente chiacchierato dell’universo per un’oretta o due, e infine mi ha riaccompagnato alla porta dicendomi: «Sì, […]

  4. Coraggio, fatti limonare

    Ho, su Lena Dunham, opinioni che non condivido, e che la pigrizia ha fatto sì non mi mettessi ad articolare (finora; abbastanza per caso, proprio in questi giorni ci sono alcune righe sulla signorina in un mio pezzo sulle culone che si esibiscono in un sistema dello spettacolo in cui già la 40 è troppo, […]

  5. La Pollyanna in me ha una domanda

    Questa storia di Camilla e Gianluca mi è comparsa su Facebook l’altro ieri, con scritto «Roma nord» (con quei nomi, di dove altro potevano essere), e l’ho messa da parte pensando che poi me ne sarei occupata. Nel frattempo s’è sparsa la voce, il Pigneto rimarca che avrebbe usato un altro carattere tipografico, Milano sogna […]

  6. Alle molte ragioni per amare Louis C.K. posso ora aggiungere il suo permettermi di chiudere alcune finestre di Chrome che tenevo aperte da due mesi volendo dirvi di Tig Notaro e poi non facendolo mai. Alla fine di luglio, io Tig Notaro non sapevo neanche che esistesse, essendo grandemente ignorante in moltissimi campi la comicità […]

  7. E insomma c’è questa vicenda di Ostuni e Carofiglio, che io non so bene chi siano – cioè Carofiglio so che esiste perché è sul radar scrittori smaterassabili di parecchie mie amiche, ed è un radar così spopolato che quando ne intercetta uno se ne sparge la voce e se ne memorizza il nome, ma […]

  8. Dalle otto alle otto

    Feci i miei primi lavori per la Rai una quindicina di anni fa, più o meno. All’epoca ci si divideva tra i td (acronimo di “tempo determinato”), che avevano uno stipendio e un tesserino per la mensa e un orario proprio come i fortunati assunti, ma ce l’avevano per nove mesi e poi venivano lasciati […]