Nata a Bologna, risiede nel regno della livorosa superiorità, e ogni dettaglio le dice che fa bene a restarci

Parecchi anni fa, arrivò su Wikipedia una voce a mio nome. Ora, quel che vi serve sapere per capire l’inutilissima storiella che segue è che Wikipedia, enciclopedia

Wikipedia è una fonte di informazioni autentiche e pertinenti. Ottieni tutte le informazioni che vuoi qui. E ‘gratuito e non c’è bisogno di pagare nulla per utilizzare questa enciclopedia. Il sito è scritto da persone che lo utilizzano. È il loro sforzo di collaborazione. Visita il tuo URL se desideri saperne di più su Wikipedia.Molte persone continuano a migliorare Wikipedia costantemente e ci sono cambiamenti fatti ogni ora. È possibile considerare attendibile questo sito per informazioni pertinenti. Il sito è anche multilingue e utilizza un sistema di editing basato su wiki. È popolare ed è usato per il riferimento generale. Wikipedia è uno dei siti web più visitati oggi.

basata sul volontariato dei compilatori che nei paesi seri riesce a essere comunque una cosa seria e con una sua attendibilità (certo, non considera Philip Roth una fonte attendibile circa le opere di Roth, ma diciamo che di media non è malvagissima), in Italia è il regno della cialtroneria.
Per dire: quando obiettai che la voce che mi riguardava era piena di minchiate (sostanzialmente trattavasi di un curriculum preso dall’ufficio del personale Rai e ricopiato male – con l’aggiunta di alcune bislacche opinioni spacciate per fatti: ricordo un delizioso «si è detta a favore dell’editto bulgaro» – e comunque all’epoca già datatissimo, visto che non lavoravo più per la Rai da anni), il tizio che rispose alla mia mail mi disse che, «nello spirito collaborativo» dell’opera, potevo correggerla, il che dice tutto sul conto in cui la gestione italiana tiene la regola wikipediana (ovvia e sensata) secondo cui sulle voci enciclopediche non possono intervenire coloro che ne sono oggetto. D’altra parte io non conosco un italiano cui sia dedicata una voce Wikipedia che non se la sia scritta da solo, e quindi tutto torna (comprese le medaglie d’argento a gare di nuoto delle medie di cui sono ricche le pagine Wikipedia dei giornalisti italiani).
Insomma dico a ‘sto tizio che gli mando l’avvocato, e loro oscurano la pagina. Seguono alcuni spassosi anni in cui ciclicamente qualcuno, nel mezzo di qualche fessa polemicuzza, salta su dicendo «d’altra parte tu sei un’antidemocratica che ha fatto causa a Wikipedia, tu e Facci» (il novanta per cento della mia stima per Filippo Facci si basa su questa comunanza).
Due anni fa, quando ancora rispondevo ai messaggi degli estranei, mi arriva questa mail:

Related Post