Archivio per la ‘ categoria ’ Sangria in the Park

  1. Elenco non ragionato dei motivi per cui martedì sono andata a vedere un concerto che avevo già visto dieci giorni prima. Perché innamorarsi con Lorenzo, lasciarsi con Tiziano (cit.) – e tradirsi con Ivano, rimpiangersi con Francesco, smettere di sopportarsi con Claudio e tutto quel che vi pare, ma insomma non è che possiamo fare […]

  2. Si era innamorata ed era diventata la moglie di un uomo che era fissato quanto lei con le apparenze. Persino in ospedale, ogni giorno, Nick si presentava impeccabile, coi suoi pantaloni eleganti e i suoi bei mocassini, perché vestirsi bene era il suo modo di dirle che non aveva perso la speranza, che tutto era […]

  3. Insomma sei lì che ascolti il nuovo De Gregori manco troppo attentamente, aspetti che finisca una lavatrice e non è che non pensi che ti piacerà (il disco, non la lavatrice), lo sai che ti piacerà, ché è sempre il solito discorso che parte da Ettore Scola, passa da Woody Allen e finisce chissà dove: […]

  4. Sul New York c’è un pezzo di bravura assoluta di Frank Rich sulla morte della sua amica Nora Ephron, in cui lui cerca di farsi una ragione della morte di lei ma, come per l’amore finito di Cocciante, una ragione non c’è mai. Lui dice che non riesce a farsi una ragione del silenzio, ma […]

  5. Tognazzi che balla sul tavolo. Gassman che riconosce Manfredi. La Sandrelli che un grande amore mica (per) sempre è un grande amore. Gassman che «privilegiati depressi, eccoli: fanno pure più schifo dei privilegiati contenti.» Mastroianni che «non vi stancate mai di essere intelligentissimi?» (lista in aggiornamento, e censurata di sette-otto Gassman per dissimulare la monomaniacalità)

  6. Fair enough, merry Xmas

    Non ho niente da dire. Mi sono svegliata tardi, e la vita non è democratica. Non siamo tutti capaci di sbronzarci fino alle tre di notte e alle otto di mattina andare a un talk-show avendo nel frattempo prodotto «un saggio di due o tremila parole su John Locke e John Stuart Mill». Noialtri mediocri, noialtri […]

  7. With a baguette in his pocket

      La regola dell’amico, già spiegata qui, si guarda qui.