1. Solo questa settimana

    Se magari la smettete di farmi immedesimare sempre e solo nei personaggi maschili. Se magari ne scrivete ogni tanto uno femminile in cui riconosca uno straccio di qualcosa. Dico, finiranno per venirmi dei dubbi sulla mia identità di genere.  

  2. - What are you laughing at? – You dare to match your powers against mine? – You wanna know why? – Yeah, I do. I’m sorry. Forgive me for laughing. Why? – I’m more powerful than you because I’m a bigger sinner. Because you’re a fallen angel and I, I never believed in God or […]

  3. E spento i nostri ardori

    Per conquistarsi la patente di moralista, vent’anni fa, bisognava essere dei notevoli rompicoglioni. Oggi basta dire «non si passa con il rosso» e già sei considerato tale. (quando Michele Serra smetterà di essere il più bravo di tutti, parleremo di ricambio generazionale. Io per allora sarò stramorta, ma vabbè)

  4. Mi è esploso il rilevatore di immedesimazione

    «I didn’t even know there were other scripts until I was finished, but Willingham sued for credit, and won. I was stunned at first, but it’s interesting, because from that moment on, I never gave a shit about credit. Give me the money, credit whom you want. And in some cases, I don’t really want […]

  5. È difficile sceglierne una, Do you remember the Nineties, when I would wear stockings with runs? è un buon titolo per una biografia, I got my first Birkin at age 45. It’s kind of tragic when you think about it è la biografia intera, e I’m the Condé Nast Traveler guide to rehabs è la […]

  6. Van Pelt? Io?

  7. E in un attimo, ma come accade spesso

    Ci sono cose che ti fanno piangere alla decimillesima volta come alla prima. Ci sono riferimenti di formazione così enormi e così capaci di superare gli anni di formazione e restare un pezzo della tua vita, della tua sensibilità, delle cose che dai per scontate, che neanche ne scrivi, neanche ne parli, neanche provi a […]