1. Starve. Save. Shop.

  2. We miss you so bad-Lee

    Uscire la domenica con un vestito non stirato e informe di quelli che solo quando il Fat day e il Laundry day cascano nella stessa afosa festività. Facendo colazione, rovesciarcisi la senape sopra. In un evidente collasso della lucidità dovuto al caldo, entrare da Corso Como, altrimenti detto il regno delle principessine «Cosa vuole lei […]

  3. Così si fa, Veronica

    Elin, who’ll be getting $750 million (oltre a varie proprietà immobiliari)

  4. La prima volta è stato giorni fa, con una biografia di cui dovevo scrivere e che quindi mi serviva subito: l’ho comprata in versione chindol per non aspettare la spedizione, modificando l’utilizzo che avevo fino a quel momento fatto dell’attrezzo. A parte un paio di pdf di libri a venire che mi erano stati passati […]

  5. Momenti che rimpiangi di non andare sempre in giro con una macchina fotografica (o almeno con uno straccio di Blackberry): nel brand niù store di Lanvin a Ginza, quello per il quale monsieur Elbaz ha fatto una nuova borsa che si trova solo lì e che voi capite bene sarebbe stato un crimine contro l’umanità […]

  6. C’è grossa crisi

    Let me tell you something about the very rich: they are different from you and me.

  7. Ho appena visto uno spot di Unicredit sui mutui, prima serata di Rai2, finale Isola, insomma il mainstream alla sua massima potenza di fuoco. Lo spot dice che loro hanno un mutuo che ti facilita la vita perché ti puoi modificare la rata il mese in cui hai altre spese, insomma puoi concederti i tuoi […]

  8. Ti svegli che sei una persona normale, o insomma quella che conoscevi. La Illy è senz’acqua. Ci metti l’Evian, in un sussulto di mariantoniettismo. Provi a fare il caffè. Si pianta. Scapriccia. Niente. Ogni tanto li fa, i capricci. Devi lavorare. Lavori un po’ e rimandi il caffè. Finisci la prima cosa promessa e non […]

  9. La vita di un libero pensatore è uno slalom tra le proprie autonome idee circa le inadeguatezze di chi è al potere: tolti i vicini di casale del direttore in campagna, i commensali del direttore in città, i senatori che hanno una famiglia di cuccioli in comune col direttore, gli editori che fanno fare un […]