Archivio novembre 20th, 2009

  1. Vi linkerei anche l’articolo su Accidental Billionaires che esce domani e che ho ovviamente scritto solo per poter scrivere e far stampare le parole Aaron Sorkin (pitch non dico testuale ma quasi: Collab. Fanat. «C’è questo film, sì è di Fincher, sì è su Facebook, ma la cosa rilevante è che lo scrive Sorkin», Caposerv. […]

  2. Quando vai ai junket (quelle ammucchiate in cui, come insegnava Billy Crystal in America’s Sweethearts, si riempiono i giornalisti di cibo e gadget dimodoché essi neanche si accorgano se il film di cui devono scrivere non esiste – e chiunque abbia mai visto un giornalista davanti a un buffet sa che non è un’impresa complessa), […]

  3. I have legs that go all the way down to the floor, my friend

    e anche «The autumnal equinox is usually good to me» ma soprattutto «You know what I do when I win? Two drinks» (no, niente, è che avevo promesso a una tizia che conosco di scrivere qualcosa su quest’idea che «John Wells might be the best thing that ever happened to her», her intesa come la […]

  4. Le grandi verità che eccetera

    Tutto quello che serve dirsi, se lo son detto Amy e Josh.